28 APRILE – 7 MAGGIO | GOODBYE VELVET – a cura di Alex Cavuoto

Dal 28 aprile al 7 maggio, Alex Cavuoto espone il suo lavoro fotografico al Museo dell’Architettura di Fermignano (PU). Le immagini sono tratte da Goodbye Velvet, libro fotografico che narra la vita del Velvet Club & Factory, locale di Rimini che ha fatto la storia del rock in Italia. Il racconto visivo inizia nel maggio del 1989, quando Thomas Balsamini, grande appassionato di musica e dj, decide di costruire un rock club sulle colline del riminese, sua terra natia. All’inizio il locale era una semplice struttura all’aperto, con un’ampia pista da ballo e un palcoscenico in riva al lago Miralago. Anche se non troppo sofisticato, il Velvet divenne ben presto un punto di riferimento per la cultura musicale underground, capace di riunire i nomi più prestigiosi della scena rock e alternativa italiana e straniera. Il Velvet nacque come versione estiva dello Slego, altro rock club del riminese gestito da Thomas e aperto solo durante l’inverno. Si trattò di una scommessa che ben presto si rivelò vincente. Le centinaia di giovani che trascorrevano i loro sabati invernali allo Slego, infatti, d’estate cominciarono a riversarsi al Velvet. Una decina di anni più tardi, nel 1999, lo Slego chiuse i battenti e il Velvet rimase aperto tutto l’anno, trasformandosi in una struttura coperta. Anno dopo anno la fama del locale crebbe sempre più, richiamando musicisti e giovani da tutta Italia. Rimini divenne così una nuova meta per il divertimento e la cultura musicale di quegli anni.

La storia che si racconta in questo libro non è solo quella del locale, ma anche quella della musica, del costume e dello stile di un’epoca. Una storia fatta di forti emozioni, ronzii nelle orecchie, balli frenetici e silenzi, amicizie e sudore, che si concluse tra il 20 e il 22 maggio 2016 con tre giorni di festa consecutivi. Il nome del grande evento finale, Good Bye Velvet, ha suggerito il titolo del libro.

 

Alex Cavuoto 

Fotografo e videomaker freelance. Dopo il liceo si dedica allo studio delle arti visive tra cui fotografia, video e animazione. Dal 2012 lavora come fotografo presso il Velvet Club & Factory di Rimini e nel 2014 si diploma in Nuove Tecnologie dell’Arte presso l’Accademmia di Belle Arti di Urbino. La sua passione per il mezzo fotografico lo porta a frequentare e poi a diplomarsi nel 2017 all’ISIA di Urbino, nel corso specialistico Grafica delle Immagini, con indirizzo in Fotografia dei Beni Culturali. Presso lo stesso istituto vince la borsa di studio per la documentazione video digitale e realizza Goodbye Velvet, un libro fotografico dedicato alla storia del mitico locale riminese. Nel 2016 partecipa a diverse mostre collettive (Zoe microfestival, Gavardiana), presentando un lavoro di ricerca sul paesaggio balneare pesarese da cui nasce il libro fotografico autoprodotto Vuoto in mare. Continua ad aggiornarsi partecipando a corsi professionali a workshop do fotografia, come quello a Milano col fotografo Joel Grimes e Marianna Santoni, una delle massime esperte di post-produzione digitale fotografica. Attualmente collabora con diverse realtà e studi pesaresi nel campo della fotografia, del videomaking e della grafica.

INAUGURAZIONE MOSTRA

28 APRILE | 20.30

Museo dell’Architettura – Fermignano (PU)

ingresso libero

ORARI APERTURA MOSTRA

sabato 29 – domenica 30 > 10.00/12.00  17.00/19.00

da martedì 2 a sabato 7 maggio > 16.00/18.30

Nell’ambito di 29 APRILE | GIORNATA DELLA DANZA FERMIGNANO 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *